DTT 134 | SKY 163

Chi Siamo


La3 è un centro di ideazione e produzione di contenuti digitali destinati a tutte le piattaforme (broadcast e broadband), fruibili su differenti dispositivi (TV e SmartTV, Tablet, Smartphone, PC). La nostra idea? Innovare tecnologicamente ed editorialmente il linguaggio di contenuti video che produciamo, affinchè coinvolgano il pubblico oltre la visione on-air, attraverso l’interazione on-line utilizzando i device e i social media disponibili.

Non è un caso, infatti, che il payoff del nostro canale sia My Digital Life: la presenza sempre più capillare della tecnologia nella vita di tutti i giorni è ormai un dato di fatto. Noi vogliamo portare questa realtà anche nel mondo dell’intrattenimento multimediale. Con questo specifico obiettivo ideiamo format originali offrendo sempre più contenuti 3.0 anche attraverso l’utilizzo di tecnologie di ripresa a 360° con la continua sperimentazione di nuove tecnologie e piattaforme.

La Storia


2006-2009 | La prima pay TV mobile al mondo

Lanciamo il primo Tivufonino®: vedere la TV sul proprio cellulare diventa realtà. Nasce la tecnologia DVBH, un’innovazione tecnologica a cui diamo vita con un palinsesto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, diventando la prima pay TV mobile al mondo. Al centro dell’offerta, i grandi eventi sportivi live: i mondiali di calcio del 2006, gli europei del 2008, il campionato italiano di serie A, la moto GP, oltre a film, serie TV e intrattenimento.

Nel 2008, con la fusione de La3 Live e La3 Sport, nasce un rinnovato canale che eredita i contenuti sportivi e le dirette, permettendoci di dare spazio anche a nuovi programmi realizzati nel nostro centro di produzione.

2010 | La3 diventa SAT su SKY

Ci rinnoviamo ancora e La3 approda in TV su Sky con una nuova idea di intrattenimento live: il call game. È un canale di quiz: 14 ore di diretta per giocare, votare e vincere, attraverso le vostre telefonate, gli sms premium e le videochiamate.

2011-2012 | La3 sul Digitale Terrestre

Sbarchiamo anche sul Digitale terrestre, l’audience cresce e ci trasformiamo in un canale semigeneralista di infotaiment e La3 entra nell’era “puntozero”, mettendo in atto una nuova forma di convergenza di contenuti, portando l’universo Web in TV.

Il canale definisce una nuova linea editoriale grazie anche all’innovativa presenza degli YouTubers in alcuni format prodotti appositamente intorno a loro, senza snaturare il loro personaggio. I concetti televisivi si estendono sempre più al Web, con il coinvolgimento del pubblico in maniera distribuita su tutte le piattaforme, come nel caso di OUT fuori dal tubo, format in cui un VJ-conduttore rapisce i personaggi più rilevanti di YouTube Italia e li costringe ad un’intervista in esclusiva, e The Hashtag Fight Show, talkshow in cui un ospite del mondo dello spettacolo dialoga e risponde a domande e battute scritte in 140 caratteri dai pesi massimi di Twitter.

In questi anni mandiamo in onda le prime web series internazionali, come The Pills, Facce da scuola, Kick, Malviviendo, Prom Queen, Puzzle The Series, The Cut e Trinity. Nel 2011, arriviamo anche sugli smartphone e sui tablet grazie alla nostra app dedicata per iOS e Android, che permette non solo di vederci in streaming dal proprio dispositivo, ma anche di rivedere on demand le puntate ed episodi già andati in onda.

2013-2014 | La3 lancia HyperSync® e vince il premio SMAU

Rafforziamo l’interazione e la condivisione con il pubblico grazie all’utilizzo di app interattive come HyperSync®: un’applicazione esclusiva de La3, un sistema evoluto di “second screen”, che permette allo spettatore, attraverso il proprio device mobile, di accedere in tempo reale a contenuti esclusivi ed extra, ricevendoli in modo push e sincronizzato con il programma in onda. Grazie a questa app La3 vince il premio SMAU per la migliore app innovativa del 2013.

Diventano format anche i contest basati sui contenuti generati dagli utenti, come Short Movies (una striscia quotidiana con Eva Riccobono, Myriam Catania e Luca Argentero, in cui vengono presentati cortometraggi d’autore di giovani registi emergenti. Il primo social contest in cui chi decide è il pubblico digitale) e come Selfie La Sfida, il primo contest che, attraverso la nostra piattaforma sviluppata nativamente su Instagram, promuove il fenomeno dei selfie dove ragazze si sfidano a colpi di scatti tematici e condivisioni social.

Sempre di più la nostra diventa una comunicazione bidirezionale tra TV e WEB: non solo contenuti TV che viaggiano on-line, ma anche contenuti che nascono dal web e si tramutano in format televisivi come Taxipopuli e Reputescion.
Taxipopuli: il primo programma di approfondimento in movimento. La giornalista Natasha Lusenti intervista un esponente di spicco del mondo della politica e della società a bordo di un taxi che percorre la città. Reputescion: il giornalista Andrea Scanzi intervista attori, giornalisti, politici, personaggi dello spettacolo che per la prima volta vengono analizzati attraverso l’ingegneria reputazionale (analisi ad hoc sul web e sui social media) fino alla scoperta finale dell’insindacabile giudizio o votazione della Rete.

La3 è anche il canale ideatore e promotore dei Web Show Awards: l’unico evento italiano web oriented, che ha raccolto intorno a sé milioni di consensi online. Abbiamo raccontato il web e valorizzato le nascenti stelle della Rete (Frank Matano, Favij, The Show, Diana Del Bufalo, The Pills…) attraverso la TV, per arrivare agli eventi live con numeri da record: in tre anni, oltre 200.000 visualizzazioni in streaming live sul canale YouTube e quasi 2 milioni di voti sul sito webshowawards.it.

2015-2016 | La3 è anche 360°

Siamo sempre più interattivi e integrati con il mondo on-line: dai programmi dedicati alla divulgazione e all’informazione sul mondo “digital”, all’utilizzo e all’integrazione di app nei format ideati e prodotti da La3.

Ne sono alcuni esempi Life App, il programma che ci spiega come le app stiano cambiando le nostre vite, o Supporters, il meglio del calcio raccontato direttamente dai tifosi via Skype, o la sua naturale evoluzione, DreaMarket, programma in diretta sul calciomercato, tra ospiti e tifosi sparsi in tutta Italia, che si affrontano a colpi di Twitter, Facebook e per la prima volta in un canale broadcast con Periscope. O ancora, Deepweb che riscrive la storia, l’attualità e i falsi miti attraverso la lente d’ingrandimento del Web più oscuro, svelando verità da troppo tempo celate, oltre la superficie del Web tradizionale, a caccia di risposte nelle profondità della Rete. Chiudiamo il cerchio sulle sempre più imprescindibili dinamiche che uniscono la televisione al Web, con Insomnia: un’istantanea in diretta alle 24:00 in poi sul popolo della notte. Insonni consapevoli da ogni angolo del pianeta convergono tra social e nuovi media, per raccontarci pensieri, paure, desideri, come nessuno ha mai osato fare.

Su La3, diamo anche il benvenuto ai video a 360°, un’esperienza unica in cui è il pubblico a diventare regista e decidere in quale direzione ed angolo vedere il contenuto. Ci siamo lanciati in quest’avventura alla scoperta di nuovi modi per creare contenuti innovativi attraverso tecniche di ripresa a 360° e la volontà di formarsi e formare il nostro pubblico ad un nuovo tipo di fruizione. Nasce così la nostra sezione La360°, una raccolta dei contenuti realizzati da La3 e una selezione di creazioni dei migliori professionisti in Italia e nel resto del mondo, ospitata sul nostro portale web.

Web Show Awards 2015 è stato il primo live show europeo fruibile in diretta streaming interamente a 360°. L’evento, svoltosi a Roma, ha visto presenti migliaia di fan, proprio come nelle edizioni precedenti a Napoli e Bologna.

La3 punta sempre di più all’interazione tra spettatore e contenuto. In quest’ottica diventa protagonista anche la tecnologia QR Code: partecipare, iscriversi e ottenere informazioni aggiuntive sul second screen diventa ancora più facile e alla portata di tutti.

My Digital Life

Dietro a tutto questo, cosa c’è? Un’infrastruttura tecnica avanzata. Dagli studi alle strumentazioni per la ripresa e la post-produzione, fino al nostro 3 Media Center,che nella filiera e’ il controllo e la distribuzione su tutte le piattaforme: smart TV, streaming Web e Satellitare. Poi, ovviamente, le persone: conduttori, talent, autori, redattori, specialisti del web, montatori, tecnici di studio, registi. Una moltitudine di identità che lavora a stretto contatto per progettare, produrre e finalizzare contenuti che vivono in modo organico in TV e sul Web.

La3 non è più semplicemente TV, ma è diventata un centro di ideazione e produzione di contenuti digitali destinati a tutte le piattaforme fruibili su differenti dispositivi: dalla smart TV allo smartphone, dal tablet al PC.